Tutta Mia La Città

Anziani, Memoria, Partecipazione

INDICE
• introduzione
• gli anziani a Torino e nei quartieri di San Salvario e Borgo Po
• analisi dei risultati del questionario
• interviste a testimoni privilegiati di Tutta mia la città

Tutta mia la Città è un progetto che ha messo in rete le associazioni e gli enti del territorio della Circoscrizione 8 che si occupano di anziani, con la finalità di rispondere ai bisogni di inclusione sociale e partecipazione espressi da questo target di persone, ma anche provare nel contempo a delineare quale sia la loro effettiva condizione di vita – criticità, abitudini, prospettive.

L’intento è quello di definire una fotografia da cui partire per ragionare su come è possibile, corretto e necessario intervenire per migliorare il benessere, l’accesso ai servizi e la possibilità di movimento su un territorio. Il progetto è stato scritto in una fase pre pandemica, nel contempo si è frapposta l’emergenza
sanitaria, stravolgendo i tempi e la vita di tutti e ancor di più della categoria degli anziani,
andando ad insinuarsi e ledendo ulteriormente il senso di incertezza ed esclusione tipico di
questa età.

Il lavoro, iniziato poi a febbraio 2021, ancora in pieno Covid, ha dunque tentato da una parte di
rafforzare e condividere prassi, attività, proposte di aggregazione ed occasioni di incontro, quindi
elementi fondamentali nella vita di un anziano, dall’altra di lavorare per mettere in rete
conoscenze, servizi e possibilità di sostegno, oltre a intraprendere un’attività di indagine e
approfondimento.
Le azioni del progetto si sono sviluppate su tre filoni:

  1. L’acquisizione di conoscenze più approfondite sulla condizione degli anziani nel nostro
    territorio attraverso la realizzazione di una mappatura dei bisogni/ problemi/ possibilità,
    sia in ambito dell’agio che del disagio, per farne un’analisi dettagliata coinvolgendo tutta
    la rete di progetto.
  2. La valorizzazione della memoria orale degli anziani, attraverso il sostegno ad un
    progetto del Politecnico di Torino “Raccontami una storia” che ha previsto la raccolta di
    racconti di vita di anziani residenti nel territorio
  3. L’offerta di occasioni strutturate di incontro, socializzazione e informazione con
    particolare riferimento ai temi della promozione del benessere e della salute,
    dell’informazione e della prevenzione socio-sanitaria
    Nell’ambito delle proposte di incontro è stata sperimentata, con ottimi risultati, una
    comunicazione congiunta tra i vari soggetti, unendo in un unico calendario le varie iniziative del
    territorio. I fruitori hanno dunque potuto trovare informazioni e una programmazione molto
    ricca e diversificata, alla quale hanno partecipato numerosi, testimoniando come la necessità
    principale rimanga sempre la voglia di condividere e di incontrarsi. Dalla primavera dello scorso
    anno ad ora sono stati organizzati incontri culturali, passeggiate di quartiere, incontri danzanti,
    attività all’aperto, ginnastica al Valentino, incontri su argomenti specifici e di prevenzione, visite
    ai musei, presentazioni di libri, camminate sui sentieri.


In questo documento, invece, abbiamo sintetizzato il lavoro relativo all’indagine svolta per
ricostruire la condizione degli anziani attraverso tre strumenti:

  • Elaborazione dei dati forniti dall’Ufficio Statistiche della Città di Torino e dall’INPS per
    delineare un profilo dal punto di vista degli aspetti socio economici
  • Analisi di questionari somministrati a circa 200 anziani del quartiere, con l’intento di
    avere un quadro sui servizi presenti in città e in quartiere – servizi sanitari e sociali,
    trasporti, negozi ma anche capire quali attività svolgono, come occupano il tempo libero,
    le attività aggregative e culturali che frequentano
  • Interviste a soggetti privilegiati che lavorano o operano con gli anziani
    L’elaborato costituisce dunque uno traccia orientativa per una discussione condivisa, e ci
    auguriamo propositiva, con tutti gli attori, pubblici e privati del territorio, che possano
    contribuire a delineare modalità e strategie per migliorare la vita e il benessere degli anziani a
    360 gradi, offrendo possibilità di sostegno socio sanitario integrato, ma anche di incontro,
    aggregazione, informazione e formazione capillare e di rete.
    Questo materiale inoltre, assieme al contributo che otterremo durante il seminario, costituirà la
    base per comporre una pubblicazione con le attività e gli esiti del progetto Tutta mia la Città.

LA RICERCA

La ricerca nasce per conoscere la condizione socio-economica degli over 65 a Torino ed in particolare nei quartieri di San Salvario – Cavoretto – Borgo Po.

Si sono analizzati i dati fornitici dall’ufficio statistiche della Città di Torino e, per i redditi da pensione, i dati INPS riguardanti la Città Metropolitana.

POPOLAZIONE CITTÀ DI TORINO TRA UOMINI E DONNE

Al 31/12/2020 la popolazione di Torino era di 866.510 persone, in maggioranza donne. Questa prevalenza femminile si accentua con l’innalzamento dell’età: dal 52% su tutta la popolazione al 58,36% per gli over 65, sino ad essere in percentuale decisamente superiore negli over 85, arrivando ad essere il 67% in questa fascia d’età.

Gli over 65 a Torino sono 224.775, pari al 26% della popolazione; gli over 85 a loro volta, con 40.658 persone, sono il 18% degli over 65.